Usare Whatsapp da PC Linux tramite emulatore Android

Schermata da 2014-08-05 01:26:48

Diec’anni fa ero uno dei pochi senza un cellulare. Oggi sono uno dei pochi senza uno smartphone. Che ci volete fare, ho i miei tempi 😉

Ma devo ammettere che i telefonini di oggi hanno Рattraverso le app Рun sacco di funzioni utilissime, a costo molto basso o nullo. Una di queste ̬ certamente la messaggistica instantanea, che sta rapidamente mandando in soffitta i costosi SMS ed MMS.

Le app di questo tipo sono diverse, Viber, Telegram, e soprattutto Whatsapp, la più diffusa in assoluto. Tralasciando i timori derivati dal recente acquisto da parte di Facebook, è innegabile che la sua diffusione sia un punto di forza. E ormai tutti mi dicono “Daaaai.. non c’hai uozzapp?!”.

Rassegnato a piegarmi al volere delle masse e consapevole che l’ubuntòfono – se mai arriverà – potrebbe avere un numero di app inferiore agli anni di mio figlio, ho cercato strade alternative: mettere Whatsapp sul PC.

Ho trovato e provato molteplici guide, che suggerivano di passare da servizi esterni, librerie per pidgin, installare la app su Android-x86 da macchina virtuale. Per ora l’unica che sono riuscito a funzionare è quella che vi spiego in questo articolo: creare un telefono virtuale con un emulatore di Android e poi installarci Whatsapp.

Io ho usato un pc con Ubuntu 14.04.

1. Installare Java in Ubuntu

Se non lo si è già fatto, aprire l’Ubuntu Software Center o un altro gestore di pacchetti ed installare uno dei pacchetti Java disponibili (ad es. openjdk-6-jdk o openjdk-7-jdk).

2. Installare le SDK di Android per Ubuntu

A questo indirizzo sono disponibili le SDK delle API Android. Scaricate l’ultima versione per Linux (un file compresso, normalmente in formato .tar.gz). Decomprimete la cartella, verificate che le sottocartelle tools e platform-tools siano presenti e che i permessi (testo destro > proprietà) siano di lettura-lettura ed esecuzione.

Poi entrate nella cartella tools e verificate che il file android abbia i permessi per essere eseguito. Aprite un terminale e lanciate il file dando il comando:

./android

Schermata da 2014-08-05 00:52:11

Dalla finestra che si aprirà, selezionate i sia SDK Tools che SDK Platform Tools e poi cliccate sui pulsanti Install in basso a destra per installarli.

Schermata da 2014-08-05 00:54:37

Una volta completata le installazioni, selezionate una delle versioni di Android dall’elenco che vi comparirà. La guida che ho seguito suggeriva una versione più vecchia, Android 2.3 Su altri tutorial dicono di installare tranquillamente versioni recenti, come la 4.3 o la 4.4. Procedete all’installazione.

A questo punto aprite il menù “Tools” in alto e da lì scegliete AVD (che sta per Android Virtual Device). Creeremo un telefono virtuale con Android.

Potete inserire i dati che vedete nell’immagine qui sotto, dovrebbero andar bene. Come dispositivo avevo pensato inizialmente a un Nexus 5, poi ho virato sul Nexus 7; tutte decisioni che poi potrete cambiare rapidamente modificando l’AVD creato.

Schermata da 2014-08-05 01:14:52

Schermata da 2014-08-05 01:16:09

Confermate la creazione del dispositivo.

Schermata da 2014-08-05 01:16:46

Schermata da 2014-08-05 01:17:23

Ora doppiocliccare il dispositivo e vi apparirà una finestrella prima di lanciarlo. Potete decidere di adattare la grandezza del display del telefono allo schermo del vostro computer, o di scalarlo e fissarlo alla grandezza reale che avrebbe (ad esempio 5 pollici per il Nexus 5).

Schermata da 2014-08-05 01:17:51

Schermata da 2014-08-05 01:18:47

Cliccate sul pulsante Launch e guardate il vostro smartphone virtuale apparire e il so Android caricarsi.

3. Installare Whatsapp

Usate il cursore come se fosse un dito: sbloccate lo schermo, cercate tra le applicazioni “Whatsapp” e procedete all’installazione.

Schermata da 2014-08-05 01:20:26

Schermata da 2014-08-05 01:26:48

A questo punto – esattamente come se la stessimo installando su uno smartphone reale – Whatsapp ci chiederà di verificare il nostro numero di telefono.

E’ importante sottolineare che al momento Whatsapp non permette di installare l’applicazione su device diversi contemporaneamente. Nel mio caso, non avendola mai installata perché possiedo un cellulare non smart, il problema non si poneva.

Schermata da 2014-08-05 01:27:13

Una volta inserito in numero, mi è arrivato un SMS con un codice, che ho memorizzato. L’ho dovuto poi inserire a schermo.

Se avete seguito correttamente tutti i passaggi, vi ritroverete con Whatsapp installata…

Schermata da 2014-08-05 01:35:00

…e funzionante! 😉

Schermata da 2014-08-05 11:36:28

L’applicazione non ha rilevato automaticamente i miei contatti, quindi ho aperto la rubrica del telefono virtuale e ho aggiunto i contatti che più mi premeva poter uozzappare, e a quel punto la app li ha trovati e mi ha permesso di messaggiare con loro.

Ok.. un po’ complicato, neh? Però fa il suo dovere, ed era quello che a me serviva.

Per riaprire il telefono, dovrete lanciare il file dando il comando ./android o facendoci doppio clic ed eseguendolo. Potete creare un lanciatore per non dover ogni volta navigare fino al file dal gestore file. A quel punto, dal menù Tools in alto aprirete la lista degli AVD e lancerete il vostro.

A chi può servire?

Chi può trarre vantaggio – oltre ai matusa-dentro come me – dall’usare Whatsapp da pc? Beh, chi passa molto tempo davanti al computer, per diletto o per lavoro, e magari non può usare lo smartphone per politiche aziendali o per qualunque motivo, o semplicemente trova più comodo messaggiare dal computer dove può sfruttare una tastiera fisica. Certo, non si è in mobilità, ma scrivere è certamente più confortevole.

Fonti:

  • Francesco Mengoni

    Salve, ho installato l’emulatore seguendo la sua procedura ma non ho fatto i conti con l’hard disk troppo piccolo, infatti il programma l’ha occupato tutto! Mi potresti aiutare a disinstallarlo completamente? Come deve fare, da terminale?

  • Adolfo Santoro

    ma scusa non è più immediato istallare una versione android su macchina virtuale e farci girare whatsapp ?

  • Mario Magnelli

    ho istallato il tutto ma non funzione perchè ubuntu è del tipo a 32 bit. Come posso lanciare l’emulatore a 32 bit

  • Pietro

    Io l’ho installato su un Ubuntu Linux 14.04 a 64 bit e devo dire che funziona molto bene, a parte che “l’accensione” del device è un po’ lenta. In seguito il funzionamento del telefonino è ok, anche se bisogna avere un po’ di pazienza.
    Trovo interessante questa guida visto che ho appena cambiato il telefonino vecchio di.. 8 anni! con un nuovo smartphone e ora mi sono abituato ad avere whatsapp… in realtà ero solo curioso di vedere se fosse possibile installare l’applicazione anche sul PC…
    Ho però notato che quando si “spegne” (si chiude) il telefonino si perde il collegamento a whatsapp che c’era sulla home… mentre lo si trova sempre nelle “app”.
    Grazie per la guida.